Untitled Document

IL LIBRO

Meglio Lasciar Perdere di Stefania Rinaldi

Genere: Saggistica (Arte)

Percentuali di gradimento:








Voglio scrivere un romanzo.

L’ideale, prima di cominciare, è avere tutto chiaro in testa, personaggi, ruoli, fatti, storia e struttura. Inutile iniziare senza questi presupposti. Per partire bisogna avere le idee chiare. “La chiarezza respira” dice un mio amico, ma forse la mia chiarezza soffre d’asma, o è allergica, perché più che respirare, ansima. Io, altro che chiarezza. Sguazzo nel torpore e nel torbido, io. Mi dibatto nel fango, rana negli stagni, cattiva nuotatrice, capace di fare il dorso solo a letto, e non a caso lo stile libero non mi riesce.

Insomma, per scrivere un romanzo bisogna saper scrivere, e io so scrivere?

Meglio lasciar perdere.

DuDy

Certo, c’è qualcosa di strambo in un libro dal titolo Meglio lasciar

perdere, specialmente se veniamo a sapere dalla quarta di copertina che

la posta in gioco è lo scrivere stesso. Insomma, a prima vista sembra che

Stefania Rinaldi, dopo avere provato in tutti i modi a scrivere, ci dica che

è meglio lasciar perdere, e ce lo dice in cento e più pagine nelle quali

troviamo ironia e leggerezza, una buona sintassi e un mosaico di quadretti

narrativi, riflessioni sull’atto di scrivere, ricordi, tentativi, emb

Scarica il Dudy

COMMENTI

DuDag TI CONSIGLIA